• Tipo News
    PUBBLICAZIONE
  • Fonte
    Commissione europea
  • Del

Il rapporto "FinTech innovation: A Balancing Act Between Disruption and Regulation," presentato a Bruxelles, analizza la crescita dell'industria FinTech in Europa negli ultimi cinque anni e le sfide legate alle autorità di regolamentazione.

I fattori chiave includono avanzamenti tecnologici come blockchain e intelligenza artificiale, cambiamenti nelle preferenze dei consumatori per servizi finanziari più convenienti e l'ascesa della domanda di efficienza e trasparenza nelle transazioni finanziarie.

Le startup FinTech hanno beneficiato di una supervisione leggera, ma le autorità di regolamentazione stanno ora cercando un equilibrio tra l'innovazione e la protezione dei consumatori. Questo include regolamenti per criptovalute e la preoccupazione per il sovraindebitamento in prestiti digitali.

Il documento identifica quattro scenari futuri: 

  • lo scenario Agile Open Market (AOM), che prevede un ambiente leggermente regolamentato che consente alle FinTech di prosperare, spingendo anche le banche in carica a innovare;
  • lo scenario di Regulated Traditional Dominance (RTD), con normative rigorose che favoriscono le banche in carica e ostacolano le FinTech;
  • lo scenario della Collaborative Innovation (CI), in cui banche e FinTech cooperano ampiamente all'interno di una supervisione più leggera;
  • lo scenario Hybrid Integration (HI), in cui normative più pesanti limitano le FinTech e aiutano le banche a integrare innovazioni selezionate mantenendo il controllo del mercato.

Il rapporto sottolinea, inoltre, l'importanza di bilanciare l'innovazione con la regolamentazione per garantire il benessere dei consumatori e la stabilità del mercato finanziario, invitando le parti interessate a collaborare per plasmare il futuro della finanza digitale in Europa.

Area
Unione Europea
Quadro di finanziamento