• Tipo News
    COMUNICATO STAMPA
  • Fonte
    Commissione europea
  • Del

La Commissione europea ha accolto l'accordo provvisorio raggiunto con il Parlamento europeo e il Consiglio per aumentare l'ambizione del regolamento UE sulla condivisione degli sforzi (ESR).

L'accordo stabilisce obiettivi annuali vincolanti per le emissioni di gas a effetto serra degli Stati membri nei settori attualmente non inclusi nel sistema di scambio delle quote di emissione dell'UE (EU ETS). L'accordo mantiene inoltre la proposta della Commissione di aumentare l'obiettivo di riduzione delle emissioni per questi settori dal 29% al 40% entro il 2030, rispetto ai livelli del 2005.

Questo accordo è l'ultimo passo verso l'adozione del pacchetto legislativo della Commissione "Fit for 55" per realizzare il Green Deal europeo, dopo la recente decisione di terminare la vendita di nuove auto che emettono CO2 in Europa entro il 2035.

Gli obiettivi aggiornati di riduzione delle emissioni per gli Stati membri vanno dal -10% al -50% rispetto al 2005 e porteranno a un'ulteriore convergenza delle emissioni pro capite degli Stati membri nel 2030. I settori coperti dall'ESR comprendono l'edilizia, l'agricoltura, i rifiuti, la piccola industria e i trasporti.

Area
Unione Europea