• Tipo News
    COMUNICATO STAMPA
  • Fonte
    Commissione europea
  • Del

La Commissione europea ha annunciato oggi l'adozione di una revisione del Strategic Energy Technology (SET) Plan, un programma istituito nel 2007 per promuovere lo sviluppo di tecnologie energetiche pulite, efficienti e competitive in termini di costi. Questa revisione è finalizzata a migliorare il coordinamento e la collaborazione tra l'industria europea, il mondo accademico e i governi nazionali per garantire un futuro energetico sostenibile e resiliente, in linea con gli obiettivi del Green Deal europeo.

Il piano SET è stato fondamentale nell'indirizzare gli sforzi di ricerca e innovazione verso tecnologie energetiche avanzate, contribuendo così alla decarbonizzazione dell'Europa. La Commissione ha delineato una serie di azioni chiave:

  • nuove priorità: la revisione prevede l'inclusione di nuove priorità che affrontano questioni trasversali come la sostenibilità nella progettazione, lo sviluppo delle competenze, la ricerca e l'innovazione, promuovendo la digitalizzazione e l'accessibilità del mercato;
  • espansione delle tecnologie rinnovabili: il piano SET riveduto amplia l'ambito tecnologico per includere tutte le tecnologie strategiche di energia rinnovabile;
  • idrogeno verde: verrà creato un workstream per implementare il "ERA pilot on Green Hydrogen". Ciò dimostra l'impegno dell'UE verso l'adozione di nuove sfide e tecnologie emergenti, fondamentali per il raggiungimento dell'obiettivo di neutralità climatica;
  • cooperazione tra piattaforme e cooperazione: il piano SET è statp rivisto promuove la cooperazione tra le piattaforme europee di tecnologia e innovazione e le alleanze industriali europee, come la Battery Alliance, la Clean Hydrogen Alliance e la Solar PV Industry Alliance, favorendo gli investimenti e rafforzando la capacità produttiva nelle tecnologie energetiche pulite, affrontando le sfide di mercato, normative, infrastrutturali e tecnologiche;
  • tabella di marcia e monitoraggio: sarà fornita una tabella di marcia per monitorare i progressi, alimentando la relazione annuale sullo stato dell'Unione dell'energia e diffusa alle conferenze del piano SET.
Area
Unione Europea