• Condividi su Facebook

Industria dei processori: gli Stati membri avviano una collaborazione in materia di elettronica e sistemi integrati

  • 49555
  • Science|Business 08/12/2020
  • INFORMAZIONE

Diciassette Stati membri dell'UE hanno sottoscritto una dichiarazione di cooperazione per rafforzare la catena del valore dell'elettronica e dei sistemi integrati in Europa.

La collaborazione rafforzerà la capacità dell'Europa di progettare e produrre processori all'avanguardia, alla base di tecnologie chiave, come le automobili automatizzate, le apparecchiature mediche, l'intelligenza artificiale e i telefoni cellulari, contribuendo così a garantire la competitività tecnologica dell'Europa.

La speranza è di integrare attività di ricerca e piani di investimento nazionali per renderli più efficaci. Questo si baserà in gran parte sui prossimi partenariati pubblico-privato di Horizon Europe, come Key Digital Technologies, la partnership per l'innovazione dei componenti elettronici e fotonici, la partnership EuroHPC da 8 miliardi di euro per il calcolo ad alte prestazioni in Europa, o ancora l'European Processor Initiative e l'importante progetto di interesse comune europeo sulla microelettronica che permette agli Stati membri di sostenere congiuntamente progetti di cooperazione transnazionale.

Gli Stati membri sperano di aumentare gli investimenti lungo l'intera catena del valore, attingendo risorse dal Recovery Fund e da altri strumenti di finanziamento. Con il 20% del budget di emergenza destinato alla transizione digitale, fino a 145 miliardi di euro potrebbero essere investiti in processori e semiconduttori nei prossimi due o tre anni.

Link
Quadro di finanziamento
Area di interesse
  • Unione Europea