• Condividi su Facebook

Valorizzazione della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale: pronto il Fondo italiano per le scienze applicate

  • 55012
  • Governo Italiano 04/05/2022
  • INFORMAZIONE

È stato pubblicato il decreto che stabilisce criteri e modalità per l’assegnazione delle risorse del Fondo Italiano per le Scienze Applicate (FISA), pari a 50 milioni di euro per il 2022 e con una previsione di crescita fino a 250 milioni a decorrere dal 2025.

Il FISA punta a promuovere la competitività del sistema produttivo nazionale tramite la valorizzazione della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale. In particolare, il Fondo ha l'obiettivo di valorizzare le più rilevanti idee innovative proposte da singole persone (Principal Investigator) appartenenti al sistema della ricerca nazionale, pubblica e privata, mettendole in condizione di sviluppare innovative proposte progettuali presso l’istituzione di appartenenza o presso una diversa istituzione ospitante.

Il decreto specifica, inoltre, che le attività progettuali finanziabili sono attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale e mira a orientare le risorse verso le proposte che dimostreranno chiaramente le ricadute e gli impatti dei risultati perseguiti in termini di nuovi prodotti o servizi in grado di contribuire alla risoluzione di importanti problematiche sociali e di introdurre significative e competitive innovazioni di prodotto o di processo.

Le risorse saranno attivate mediante successivi avvisi pubblici nei quali verranno definiti gli ambiti di intervento, specifici requisiti delle proposte, dei criteri di valutazione e le risorse dedicate.

Link
Quadro di finanziamento
  • MUR : Ministero dell'Università e della Ricerca
Area di interesse
  • Territorio nazionale