• Condividi su Facebook

Malattie rare: nuovo bando congiunto Fondazione Telethon e Fondazione Cariplo per la ricerca

  • 52985
  • VARIE - NAZIONALI 02/11/2021
  • BANDO

dnaÈ online un bando congiunto della Fondazione Telethon e Fondazione Cariplo per finanziare la ricerca sulle malattie rare. Il bando scade il 30 novembre 2021.

Esistono meccanismi molecolari e aspetti genetici non ancora studiati, ma che hanno un potenziale non indifferente per arricchire le conoscenze e incoraggiare lo sviluppo di nuove terapie per le malattie rare. La "Joint Call for Applications" mira dunque a supportare progetti che si concentrano su aspetti di malattie rare che sono scarsamente compresi o in buona parte ancora sconosciuti. In particolare, verrà finanziata la ricerca su geni/famiglie di geni, proteine e molecole di RNA la cui funzione è ancora sconosciuta nel campo delle malattie rare.

Sono ammissibili i progetti con focus sui seguenti temi:

Aspetti genetici:

  • geni associati a malattie rare la cui funzione è completamente o in gran parte sconosciuta;
  • un genotipo, fenotipi clinici multipli;
  • varianti di significato incerto o sconosciuto (VUS);
  • modificatori genetici.

Meccanismi molecolari:

  • folding, stabilità e degradazione delle proteine;
  • metabolismo;
  • risposta infiammatoria;
  • meccanismi post-trascrizionali e post-traduzionali che influenzano la funzione genica e/o l'espressione e che sono responsabili di diversi fenotipi clinici per la stessa malattia.

Possono partecipare al bando progetti presentati sia da una singola organizzazione che da un partenariato, con un budget massimo di 250.000 Euro. I candidati, sia capofila che partner, devono essere enti di ricerca non profit italiani, pubblici o privati.

L’invito a presentare proposte è aperto fino al 30 novembre 2021.

Scadenze
Link
Beneficiari
  • Organismi di ricerca
Fabbisogni
  • Ricerca e innovazione
  • Ricerca di base e di frontiera
Area di interesse
  • Territorio nazionale
Tipo di finanziamento
  • Contributo nella spesa / Cofinanziamento